Blog

Internet delle cose

L’AGCOM e le prime regole all’Internet delle cose

16/05/2016

Un primo impianto di regole su scala nazionale all’internet delle cose, per gli interessi del sistema Paese e dei consumatori.

E’ quanto intende fare a breve l’Autorità garante delle comunicazioni (AGCOM), con una delibera del 9 maggio sulle SIM che danno una connessione internet agli oggetti (automobili, contatori, termostati, ecc.).

Il Commissario AGCOM, Antonio Nicita, in un’intervista a Repubblica Affari & Finanza, ha dichiarato che l’obiettivo è fornire servizi Internet of Things tramite SIM straniere.

Solo così è possibile gestire al meglio, per esempio, i servizi internet in un’automobile prodotta all’estero e già dotata dalla fabbrica di una SIM estera. Senza queste modifiche gli operatori nazionali sono limitati nell’offerta. E’ solo l’inizio.