Blog

incidente

Troppi incidenti stradali: l’Unione Europea punta sulle “connected car”

06/04/2016

In Europa nel 2015 sono morti sulle strade ben 26.000 persone, con un tasso medio di 51,5 morti per ogni milione di abitanti. Per raggiungere l’obiettivo strategico dell’Ue di dimezzare il numero di vittime della strada tra il 2010 e il 2020 sono necessari ulteriori sforzi. La Commissione europea tiene continuamente sotto osservazione la situazione, incoraggia e aiuta gli Stati membri a migliorare i loro risultati attraverso lo scambio di dati, conoscenze ed esperienza e la condivisione delle migliori prassi. La Commissione europea punta anche sulla tecnologia, in particolare sull’automazione e sulla connettività dei veicoli. Per agevolare la transizione verso l’automazione emigliorare la gestione del traffico, la Commissione intende elaborare un piano generale per la diffusione dei sistemi di trasporto intelligenti cooperativi (STI): una comunicazione bidirezionale tra i veicoli, tra questi e le infrastrutture stradali e tra le infrastrutture stesse. Questi sistemi consentono ai mezzi di avvisare gli altri veicoli direttamente (a esempio in caso di frenata d’emergenza) o attraverso l’infrastruttura (segnalando lavori stradali imminenti).

Fonte: Sicurauto.it